Santuario di Nostra Signora del Sacro Cuore

Il Santuario Nostra Signora del Sacro Cuore ubicato alla periferia di Gatteo, venne costruito nel 1926. Oggetto del culto e della devozione popolare è l’immagine a stampa della Madonna con Bambino che tiene sulle ginocchia e che gli tocca il cuore con la mano destra. Presente anche la statua della Vergine con il Bambino in braccio e con Sant’Antonio da Padova, inginocchiato ai suoi piedi.

Leggi tutto “Santuario di Nostra Signora del Sacro Cuore”

Teatro Augusto Massari

Un piccolo gioiello a San Giovanni in Marignano. Il Teatro Augusto Massari, che presumibilmente risale al secolo XVII, in origine era l’Oratorio della Confraternita del Rosario. All’epoca del Governo Italico tale uso sacro venne soppresso per decreto del Vescovo di Rimini in quanto le condizioni dello stabile non erano ritenute adeguate allo svolgimento di funzioni religiose. Divenne quindi di proprietà del Comune di S.Giovanni in Marignano il quale lo utilizzò per dare ospitalità a vedove ed orfane che non avevano la possibilità di poter pagare un affitto. In seguito il Comune lo affittò a privati per gli usi più svariati tra i quali rimessa, legnaia e pelatoio di maiali.

Leggi tutto “Teatro Augusto Massari”

Abbazia di San Leonardo

L’Abbazia di San Leonardo è situata a Montetiffi, borgo del comune di Sogliano al Rubicone. È costruita su uno sperone roccioso che domina la valle, nel cuore del Montefeltro. La struttura interamente in pietra concia ha una pianta a croce latina, con un’unica navata. Solo nel XVII secolo sono state costruite due cappelle laterali e una cantoria in legno per ospitare l’organo. L’abside fondata sulla roccia fa pensare a maestranze comacine.

Leggi tutto “Abbazia di San Leonardo”

Mondaino

Sorprendente quanto emozionante è l’approdo a Mondaino nella media Valconca: il borgo raccolto nel castello, con un’elegante piazza semicircolare, set cinematografico e di coinvolgenti rievocazioni storiche, con una forte impronta musicale, per la presenza della banda e della fabbrica di fisarmoniche dei fratelli Galanti, immerso in un verde integro fatto di macchie e di campagne, dove pascolavano i daini, che ancora oggi si intravvedono nella zona, da qui il suo appellativo “monte dei daini”. 

Leggi tutto “Mondaino”

Villa Franceschi

Villa Franceschi appartiene a quell’insieme di architetture residenziali d’inizio Novecento che ancora testimoniano l’aspetto di Riccione agli albori del turismo. Fu costruita tra il 1900 e il 1910 in una zona di espansione della città che andava connotandosi, per i suoi canoni urbanistici e la marcata presenza di verde, come una vera e propria “città giardino”. In una seconda fase, verso il 1920, l’edificio venne completamente ristrutturato e al corpo centrale furono aggiunte la parte posteriore, dotata di torretta, e la dependance; venne inoltre impreziosito con gli elementi decorativi e i fregi floreali che gli conferiscono il ritmo e l’eleganza che oggi ammiriamo.

Leggi tutto “Villa Franceschi”