Chiesina San Michele dell’Agina

La chiesina di San Michele dell’Agina (dal Rio Agina che gli scorre a fianco) di Misano Adriatico è uno degli edifici religiosi più antichi dell’intera provincia di Rimini.

Si trova sul poggio dell’omonimo fiumiciattolo a un centinaio di metri dalla strada nazionale, ma in un silenzio particolare. Il Sito religioso per secoli ha ospitato il Crocifisso dell’Agina, un’opera d’arte della scuola riminese del ‘300 che ora si può ammirare sull’altare maggiore della chiesa di Misano Adriatico. Nella piccola chiesa si trova una fotografia che riproduco l’originale.

Forse proprio per il Crocifisso, per secoli si è celebrata una festa molto sentita, alla quale accorrevano anche da fuori territorio.

Eretta forse su una costruzione romana, l’attuale edificio venne ricostruito grazie ai Cavalieri di Malta alla fine del ‘700, dopo il terremoto del 1786. La facciata in mattoni a vista è impreziosita da un elegante e semplice campanile a vela.

All’interno vi sono numerosi arredi di un certo interesse tra i quali un inginocchiatoio, un confessionale, un fonte battesimale in pietra, tracce di affreschi e una originale Via Crucis a stampa. Di grande senso religioso sono gli Ex Voto appesi alle pareti della chiesetta. Infine alcuni dipinti antichi dei quali però è, al momento, difficile reperire attribuzioni certe.

Il Crocefisso

Originale del Crocifisso esposto nella chiesa parrocchiale dell’Immacolata Concezione di Misano Adriatico

Il crocifisso si trova nella Chiesa parrocchiale dell’Immacolata Concezione di Misano Adriatico, fissato alla parete di fondo dell’abside.
E’ opera del 1330 circa, di un maestro riminese che si è proposto di chiamare con il nome convenzionale di Maestro di Verucchio, conosciuto anche come Maestro della Beata Chiara. Restaurato nel 1994 da Nonrfarmale Ottorino.

Si tratta di un maestro che ha risentito dell’insegnamento di Pietro da Rimini e che è autore di dipinti sparsi in molti musei d’Europa, variamente attribuiti al Maestro di Verucchio, al Maestro della Beata Chiara, al Maestro della Madonna Cini, tutti eseguiti fra il terzo e il quarto decennio del secolo.

La chiesetta è indicata, nel web, con diverse denominazioni: chiesa dell’Agina, San Michele dell’Agina, Oratorio di San Michele e Pieve di Sant’Erasmo.