Monte Cerignone

Monte Cerignone sorge all’inizio dell’alta valle del Conca, scenograficamente abbarbicato su di uno sperone di roccia che spunta improvviso in mezzo alla vallata, alle falde del monte Faggiola.

Il paese è formato da un piccolo borgo adagiato a livello del fiume e da un ‘castello’ che si eleva su di un costone tufaceo. È quest’ultimo che merita una visita per le pittoresche stradette lastricate che salgono fino al fabbricato dell’antica rocca, eretta nel sec. XII dai primi conti di Montefeltro e rifatta in parte da Francesco di Giorgio Martini sul finire del sec. XV.

È ancora ben conservata e ospita oggi la residenza comunale. La chiesa di S.Caterina va ricordata perché eretta dai cavalieri dell’Ordine di Malta, mentre quella di S.Maria del Soccorso merita una visita per un’antica “Madonna in trono” e per due tele attribuite a Bartolomeo Vivarini. Sempre del Vivarini sarebbe anche un “Ecco Homo” nella chiesa di S.Biagio.