Il castello di San Clemente

Il centro di San Clemente è in maggior parte racchiuso entro le mura del Castello Malatestiano. Le prime notizie sul Castrum Sancti Clementis si hanno nel 962 quando Ottone I ne fece dono ai conti di Carpegna. Entrata in seguito a far parte dei possedimenti dei Malatesta, vi rimase, tranne un breve periodo, fino al 1504 quando il castello passò in mano ai veneziani. Nel 1508 la Santa Sede lo assegnò al Comune di Rimini.

Leggi tutto “Il castello di San Clemente”

Ponte romano di San Vito

Nei pressi della chiesa di S. Vito sono visibili i ruderi di un ponte con cui il diverticolo di epoca augustea della via Aemilia superava il torrente Uso. Le strutture in muratura attualmente visibili risalgono all’epoca malatestiana ma riutilizzano alcuni blocchi in pietra d’Istria e in marmo, con i quali doveva essere stato costruito il ponte più antico.

Leggi tutto “Ponte romano di San Vito”

Rimini: Porta Gervasona

Porta Gervasona, detta anche “Portello”, è l’unica porta superstite delle mura malatestiane di S. Giuliano. Si trova lungo Via Madonna della Scala, accanto all’omonima chiesa, al termine del tratto di mura trecentesche ancora conservate. Costruita nel XV secolo, fu ricostruita nel 1733 per volere del nobile riminese Giovan Battista Gervasoni, dal quale ebbe il nome.

Leggi tutto “Rimini: Porta Gervasona”