Vecchia pescheria di Rimini

La vecchia pescheria di Rimini, opera dell’architetto riminese Giovan Francesco Buonamici, venne eretta nel 1747.

Si presenta come una loggia a due ordini aperta da tre archi a tutto sesto; agli angoli quattro statuette di delfini con zampillo d’acqua (le fontane per pulire il pesce). All’interno lunghi banchi in pietra d’Istria, dove le donne vendevano le poveracce (vongole).

Oggi questa zona insieme all’adiacente piazzetta San Gregorio √® diventata il centro della vita serale dei giovani, con locali, cantinette e punti d’incontro, in particolare del venerd√¨ sera.